Figli di un mondo senza Sole

Echi di un passato perduto

8 Maggio

Il mattino investe il nostro bizzarro gruppo con una sorpresa inaspettata. Nel villaggio infatti si introduce un giovane con delle vesti ed un aspetto molto curioso: una strana armatura priva di protezione sulle braccia, una cappa di piume rosse e una pelle scura coronata da dei capelli molto chiari e degli occhi di un rosso acceso. L'audace guerriero si presenta con il nome di Tibodraxantiquan 3°, membro delle Cappe cremisi, una parte dell'esercito Noldorin, il giovane non sa minimamente come è finito qui e una parte della risposta viene fuori quando una strana lama di vetro che non ricordava di portare con se si infrange per rivelare una figura ancora più surreale e bizzarra: l'Entita che si palesa dinnanzi ai nostri eroi è un Arconte dell'Equilibrio proveniente da un tempo differente che deve essere stato spedito lì per errore a causa del pessimo carattere dell'uomo a cui avrebbe dovuto portare un messaggio, l'enigmatico ed alieno essere libera Hanathar dal suo Anathema come segno di amicizia e comunica al gruppo che li avrebbe accompagnati assieme al Noldor fino a che non sarebbe riuscito a tornare al proprio tempo e a riportare il guerriero a casa, confusi e stanchi oltre ogni limite da questa situazione inconcepibile i nostri protagonisti accettano di buon grado l'aiuto dei due individui e si introducono nelle rovine dividendosi in due gruppi (i nostri veri protagonisti, Maria e i nuovi venuti formano il primo; Imitral, Zo-Sal, Clarissa e Nogd il secondo). 

Dopo alcune ore nelle spettrali e pericolose rovine il nostro gruppo si mette in contatto con Kirius dopo aver sentito il rumore del suo scontro contro dei gruppi di non-morti, trovato l'abile agente questo li guida verso l'antica piazza dei mercanti dove si trova la sede della gilda mercantile nella quale dovrebbe trovarsi l'oggetto che stanno cercando, nella piazza però vengono assaltati da un nutrito gruppo di Perduti guidati da una Banshee che rischiano di sopraffare la spedizione, fortunatamente però Alder richiama inavvertitamente l'attenzione di una coppia di abili guerrieri che si stavano riparando nell'edificio della gilda.
Una volta stabilizzata la situazione i guerrieri si presentano come Oberon e Risu, cacciatori di tesori e taglie che erano sul posto per eliminare una creatura ed ottenere il suo tesoro, il nostro gruppo fa quindi fronte comune per esplorare i sotterranei della gilda che un tempo venivano usati per le merci illegali, giunti al
caveau il guardiano (che si presenta come Ierofante di Bronzo) ingaggia una tremenda battaglia che lo vede sconfitto solo dopo un grande dispendio di risorse da parte del gruppo. Eliminato il costrutto e recuperato il prezioso oggetto per Silonis nostri eroi decidono di riposare e poi di andare tutti assieme verso Ipazia per spezzare la maledizione di Maria e al contempo cercare un temibile ricercato: Marcus Brakes.

Comments

serghio225 serghio225

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.